Trekking nelle Dolomiti

Trekking nelle Dolomiti

Esplora le Dolomiti, Patrimonio dell’Unesco!

Dall’Altopiano del Pradel, puoi inoltrarti nelle maestose Dolomiti di Brenta! Ti aspettano emozionanti avventure verso le cime più alte delle Dolomiti, attraversando percorsi adatti a ogni livello di preparazione, dalle passeggiate più semplici fino alle spettacolari vie ferrate.

Lungo il cammino, concediti una pausa in uno dei rifugi per assaporare i piatti tipici locali mentre ammiri lo splendido paesaggio che solo questo ambiente sa offrire.

Dal rifugio Croz dell’Altissimo al Selvata, fino al rifugio Tosa Tommaso Pedrotti. E da qui molti altri itinerari collegano altre valli e altri rifugi, per escursioni di uno o più giorni.

Alcune escursioni da non perdere!

Inizia la tua avventura prendendo la cabinovia “La Panoramica” da Molveno fino alla località Pradel (m.1320). Una volta arrivato alla stazione a monte, dirigiti a sinistra verso nord-ovest, seguendo il sentiero 340. Questo ti porterà attraverso un tratto pianeggiante nel bosco, costeggiando le imponenti pareti del Croz Altissimo.

Il sentiero, scavato nella roccia a strapiombo sulla Valle delle Seghe, è ben protetto da una ringhiera in fune metallica che ti garantirà un percorso agevole e sicuro. Dopo aver superato una galleria, inizia una leggera salita che ti porterà fino a quota 1430 metri. Da qui, proseguendo nel bosco, in pochi minuti raggiungerai il Rifugio Croz dell’Altissimo (circa 1 ora e 30 minuti da Pradel), situato sotto le spettacolari pareti dell’omonima cima.

Per il ritorno a Molveno, prendi la strada forestale subito sotto il Rifugio Croz dell’Altissimo (strada forestale n. 319). Questa strada ti porterà rapidamente a valle, attraversando un suggestivo ponticello sul Rio Massò e immergendoti nel bosco fino a raggiungere la località “Baita Ciclamino”. Da qui, tenendo la sinistra, segui la strada fino a Via Dolomiti, a circa 200 metri dalla stazione di partenza della cabinovia “La Panoramica”.

Se invece prendi la strada a destra, raggiungerai il campo sportivo e poi l’area del lago, perfetto per concludere la tua escursione con una vista mozzafiato.

Inizia la tua escursione prendendo la cabinovia “La Panoramica” da Molveno fino alla località Pradel (m.1360). Una volta raggiunta la stazione a monte, gira a destra verso la seggiovia. Superato l’impianto, puoi risalire liberamente lungo la pista da sci fino a raggiungere la località Malga Tovre. Qui, prenditi una pausa per assaporare i prodotti tipici e visitare la fattoria didattica.

Oltrepassando la malga, sulla destra imbocca una mulattiera che, con una ripida salita, segue il margine destro della pista. Un ultimo sforzo ti porterà all’arrivo della seggiovia e al vicino Rifugio La Montanara, dove potrai godere di una vista mozzafiato sulla catena centrale delle Dolomiti di Brenta e sul lago di Molveno (circa 40 minuti da Pradel).

Per tornare, puoi semplicemente ripercorrere a ritroso lo stesso itinerario.

In alternativa, da Pradel (o direttamente dal Rifugio La Montanara), puoi tornare a Molveno a piedi prendendo la strada forestale che scende verso Andalo. Passa per Baita Pineta fino al parcheggio in località Valbiole. Da qui, invece di proseguire dritto verso Andalo, svolta a destra verso “Casina Bruniol” e segui il sentiero didattico “Pian del Piof” fino al centro di Molveno (circa 1 ora e 30 minuti).

Ti consigliamo di arricchire la tua escursione con una visita al Forest Park” in località Pradel, un parco avventura con percorsi di diverse difficoltà per adulti e bambini.

Questa è una delle escursioni in montagna in Trentino che ti lascerà un ricordo indelebile anche dopo la tua vacanza in Paganella. Preparati per un percorso di media/alta intensità dal punto di vista fisico, ma straordinariamente soddisfacente per i panorami spettacolari!

Inizia la tua escursione prendendo la cabinovia “La Panoramica” da Molveno fino alla località Pradel (m.1360). Dall’altopiano del Pradel (m. 1367), imbocca il sentiero 340 in falsopiano, che passa sotto le maestose pareti del Croz dell’Altissimo e raggiunge il Rifugio Croz dell’Altissimo a 1430 metri. Qui ti troverai sospeso tra il lago di Molveno, la parete verticale del Croz dell’Altissimo e il Campanil Bas.

Dal Rifugio Croz dell’Altissimo, attraversa il torrente e sali a sinistra fino a uscire dal bosco nei pressi del Rifugio Selvata (m. 1630). Presta particolare attenzione a un paio di punti un po’ esposti lungo questo tratto.

Prosegui sul sentiero 319 zigzagando sotto la Cima delle Fontane Fredde. Attraversa il torrentello Acqua della Dosola e passa attraverso una zona erbosa dove trovi le rovine dell’antico Baito dei Massodi (m. 1994). Proseguendo ancora, raggiungi il Rifugio Tosa e poi finalmente il Rifugio Pedrotti.

Se hai ancora energie e vuoi continuare l’avventura, sali fino alla Bocca di Brenta per ammirare la Presanella in tutta la sua magnificenza. Per il rientro, ripercorri lo stesso percorso fino al Rifugio Selvata. Da qui, scendi lungo un sentiero nel bosco piuttosto ripido fino a incrociare la strada forestale della Valle delle Seghe, per poi scendere fino a Molveno.

Dopo aver raggiunto l’Altopiano di Pradel con la cabinovia “La Panoramica” da Molveno, ti aspetta un’emozionante avventura tra le Dolomiti di Brenta. Dal Pradel, imbocca il sentiero 340 che si sviluppa in falsopiano, regalandoti scorci indimenticabili sulle maestose Dolomiti di Brenta e sul Campanil Bas, una delle vette più iconiche del gruppo.

Mentre cammini, il sentiero costeggia le imponenti pareti del Croz dell’Altissimo, offrendoti una vista mozzafiato sulla Valle delle Seghe. Dopo circa un’ora e mezza di piacevole cammino, raggiungi il Rifugio Croz dell’Altissimo (m. 1430), dove potrai fare una sosta per ricaricare le energie e assaporare le deliziose specialità locali, il tutto circondato da panorami spettacolari.

Dal rifugio, il sentiero 340 diventa più ripido mentre prosegui verso il Rifugio Selvata (m. 1630), che raggiungerai in circa 40 minuti. Presta particolare attenzione a un paio di punti esposti, ma goditi la salita che ti porterà al Rifugio Selvata, immerso in una posizione straordinaria con viste mozzafiato sulle cime circostanti.

Da qui, prosegui sul sentiero 332, che scende verso Molveno. Lungo la discesa, attraverserai paesaggi affascinanti, raggiungendo dapprima la Malga Andalo, completamente restaurata e perfetta per una breve pausa. Ammira la vista sulla valle circostante e lasciati avvolgere dalla tranquillità di questo luogo incantato. Proseguendo ancora in discesa, il sentiero ti condurrà infine a Molveno, concludendo un’indimenticabile giornata di trekking tra le meraviglie delle Dolomiti di Brenta.

Scopri un’altra attività!

Rimani sempre aggiornato!

Ricevi le ultime notizie, aggiornamenti e eventi per non perderti nulla!

Restiamo in contatto!

Per qualsiasi informazione, richiesta o curiosità non esitare a contattaci o consulta le nostre FAQ:

E’ la cabinovia 8 posti che da Molveno raggiunge località Pradel (mt 1320)

E’ la seggiovia 2 posti che dall’Altopiano di Pradel (mt 1320) raggiunge località Palon di Tovre (mt 1530)

Certo. Clicca qui e scopri di più.

Sì è possibile su entrambe le tratte. L’utente deve adottare tutte le cautele e portare con sé attrezzature necessarie per non arrecare danno o disturbo ai viaggiatori.

Il parcheggio non è gratuito ma a pagamento.

In zona lido a Molveno. Sarà poi possibile raggiungere la partenza degli impianti utilizzando la navetta gratuita.

La cabinovia impiega mediamente 6 minuti a tratta mentre la seggiovia 10 minuti.

No. E’ possibile comunque utilizzare il ticket in un’altra occasione (valido solo per ticket pedoni, NO BIKEPASS).

Si trova all’arrivo della telecabina 8 posti Molveno – Pradel.